Scarpe Da Passeggio Quotidiane Da Donna Leggere Scarpe Da Ginnastica Leggere Sneakers Sportive Da Ginnastica Rosse

B01MQ1YAS3
Scarpe Da Passeggio Quotidiane Da Donna Leggere Scarpe Da Ginnastica Leggere Sneakers Sportive Da Ginnastica Rosse
  • scarpe
  • cotone
  • suola di gomma
  • le dimensioni sono asia size, non ci / uk dimensioni, si prega di fare riferimento alle nostre informazioni sulle dimensioni nelle descrizioni
  • maglia ad alta densità abbinata alla tomaia del gregge, le scarpe da passeggio quotidiane sono pensate per le donne che vogliono godersi le attività al coperto e all'aperto
  • fodera in tessuto di cotone traspirante, sottopiede in memory foam con morbido tatto, struttura reticolare cellulare 3d, l'aria circola intorno alle scarpe, piedi keet asciutti e freschi tutto il giorno
  • squisita colorata doppia cucitura a mano, non facile da strappare, sul retro di scarpe con un design buco, moda e personalità, è più comodo da trasportare
Scarpe Da Passeggio Quotidiane Da Donna Leggere Scarpe Da Ginnastica Leggere Sneakers Sportive Da Ginnastica Rosse Scarpe Da Passeggio Quotidiane Da Donna Leggere Scarpe Da Ginnastica Leggere Sneakers Sportive Da Ginnastica Rosse Scarpe Da Passeggio Quotidiane Da Donna Leggere Scarpe Da Ginnastica Leggere Sneakers Sportive Da Ginnastica Rosse Scarpe Da Passeggio Quotidiane Da Donna Leggere Scarpe Da Ginnastica Leggere Sneakers Sportive Da Ginnastica Rosse

Lo  studio è stato svolto dalla sede canadese dell’Insead  (The business school for the world), una delle business school più esclusive del mondo, su diverse centinaia di studenti. Sembra che l’idea sia nata da un’osservazione xenofoba: secondo un articolo del Wall Street Journal , gli studenti stranieri nelle università statunitensi imbroglierebbero cinque volte di quelli autoctoni.

Un gruppo di coraggiosi ricercatori ha deciso di verificare quale fosse il fattore decisivo: il fatto che quei ragazzi erano stranieri o che avevano viaggiato di più. Non è un dubbio da poco in un mondo in cui la scelta di studiare all’estero è sempre più diffusa:  secondo l’Economist , i ragazzi che lo fanno sono passati da due milioni del 2000 a quattro nel 2015 milioni, e potrebbero arrivare a otto milioni nel 2025.